La scienza della vita; 

spunti per comprendere le basi dell'Ayurveda

 

Il dolore lombare non è una malattia specifica, ma un termine generico che comprende tante cause diverse.
Il sintomo che accomuna tutti i tipi di mal di schiena è il dolore. E a partire dalla collocazione precisa, dall’intensità, dalla durata e dai particolari momenti durante la giornata in cui si riscontra la sensazione dolorosa si può stabilire con precisione la natura del disturbo.

Le cause possono essere molteplici, come lo stiramento muscolare dovuto a un movimento scorretto o una contrattura causata da errori della postura, spesso infatti passiamo ore seduti alla scrivania o in macchina assumendo posizioni che ci sembrano comode, ma che sono molto sbagliate per la nostra schiena.
Kati Vasti è la tecnica ayurvedica attraverso il bagno di olio caldo.

 

 

Quando due stagioni si incontrano.
Il principio più importante della routine stagionale è Ritu Sandhi.
Sandhi significa " giunzione " e Ritu significa " stagione ",  quindi Ritu Sandhi è il periodo che si unisce a due stagioni.
Secondo i testi ayurvedici classici, Ritu Sandhi si svolge durante il periodo di due settimane in cui le stagioni sono in transizione, che comprende sette/otto giorni della stagione che sta terminando e altri sette/otto giorni della stagione che inizia.
Diciamo che siamo all'incrocio tra l'estate e la caduta..

Le nostre menti e il corpi sono abituati al tempo e ai cibi d'estate. Se non modifichiamo la nostra dieta e lo stile di vita per adeguarsi alla stagione di Vata quando arriva, questo disturba l'equilibrio nel corpo e ne risulta l'accumulo di impurità.

Ama è il residuo alimentare metabolico indigeno nel corpo che circola come tossina.
Agni è il fuoco digestivo che quando è forte assicura buona salute e equilibrio. Quando l'Agni è forte, l'ama non si forma.

Ti sei mai chiesto perché alcune persone sono iperattive e veloci, mentre altri vivono con grazia e tranquillità?
Perché alcune persone possono consumare con facilità un pasto a cinque portate, mentre altri possono appena finire un'insalata?
Perché alcune persone sono intrinsecamente gioiose, mentre altri portano il peso del mondo sulle spalle?
La genetica moderna offre un po 'di intuizione, ma l'Ayurveda risponde a tutte queste domande con i Tre Dosha : Vata , Pitta e Kapha

Varie discipline insegnano come allontanare i pensieri dalla mente, ma spesso ci si arrende troppo presto perché la mente ha un forte potere su di noi e non sempre riusciamo a controllarla.

Il nervosismo e l’ansia, insicurezza e troppa emotività sono disturbi dovuti a fattori esterni che creano stress.
In conseguenza si possono manifestare i seguenti sintomi: tachicardia, diarrea, mal di testa, perdita di vitalità, vertigini, insonnia, palpitazione, scarsa concentrazione.

 

I meridiani sono una rete di canali di energia o percorsi elettrici che copre il corpo e influenzano ogni organo e sistema fisiologico dentro di noi.

Essi sono invisibili all'occhio umano, ma senza di loro non potremmo sostenere la vita. Nello stesso modo in cui le arterie portano il sangue, i meridiani trasportano energia, spesso definito come "QI" o prana. I meridiani sono del nostro corpo "sangue di energia": portano vitalità ed equilibrio.

Il loro flusso è fondamentale quanto il flusso di sangue; la nostra vita e la salute dipendono da entrambi.

Punti Marma Nell'Ayurveda

I punti marma sono i punti "vitali" sulla superficie dell'organismo. In questi punti avviene l'incrocio delle Nadi. Hanno una precisa disposizione topografica e svolgono anche il ruolo di zone riflesse. Il corpo è costellato da migliaia di punti marma, fra questi 107 sono i punti fondamentali comunemente usati nei trattamenti e massaggi.

puntimarma

I princìpi della cucina ayurvedica si basano su una sapienza risalente ad almeno 5000 anni fa, che contempla e integra armoniosamente salute, alimentazione, benessere ed equilibrio tra mente, corpo e spirito.


Una dieta bilanciata, nella tradizione ayurvedica, non si esprime in termini di grassi, carboidrati, proteine, calorie, vitamine o minerali; bensì tessuti del corpo, livelli idrici e salini, proprietà dei cibi, dosha o energia vitale, gusti, qualità dei cibi e sadhana ovvero l’assimilazione da parte del corpo.

 

Secondo la medicina ayurvedica, una delle più antiche del mondo, il corpo è retto da energie vitali (dosha) che si esprimono in tre forme diverse: vata, pitta, kapha.

La prevalenza di un dosha rispetto a un altro determina il proprio tipo psicofisico. L’obiettivo della medicina ayurvedica è dunque quello di riequilibrare le energie vitali e ristabilire l’ordine interno, recuperando salute e benessere.

I dosha sono in effetti gli intermediari tra il mondo esterno (gli alimenti, la dieta, le stagioni, la routine quotidiana, lo stile di vita) e i tessuti, l’insieme degli organi e le funzioni dell’organismo.

Vata è il principio della propulsione

Pitta della trasformazione

Kapha del consolidamento

Si tratta di una forma di massaggio per raggiungere tutti gli organi interni e tessuti, e pur essendo molto rilassante e confortevole, permette il processo di disintossicazione.

Poche parole su questo in quanto è assolutamente necessario trarre i maggiori benefici in tutto quello che fate con l'Ayurveda ed è più importante che capiate l'ampiezza dei vantaggi che si possono ottenere attraverso l'Ayurveda.

De-intossicazione o di depurazione è di eliminare le tossine e le questioni che ostacolano il funzionamento corretto ed efficace non solo gli organi fisici e tessuti, ma anche della mente / emozioni.